Core Web Vitals e User experience

L’user experience di un sito web o per meglio dire l’esperienza utente che si ha quando si visita un sito web è ritenuta da Google una delle metriche più influenti per il posizionamento di un sito web nel 2022.

Performance del tuo sito web

Per verificare le performance del tuo sito web e quindi capire dove intervenire per ottimizzarlo e renderlo in linea con gli standard richiesti da Google, puoi utilizzare questi strumenti gratuiti:

Google persegue l’obiettivo di aiutare le persone a trovare le informazioni che cercano in modo rapido ed efficace. Per questo motivo a maggio 2021 è stato introdotto Page Experience Update, l’aggiornamento che rende i Core Web Vitals (dati raccolti da Google che rientrano nell’user experience) parametri di valutazione per la qualità delle pagine, in termine di fruizione da parte degli utenti, influendo sul posizionamento SEO.

Cosa sono i Core Web Vitals ?

I core Web Vitals sono dei valori reali raccolti da Google, attraverso la navigazione del sito che i tuoi visitatori effettuano utilizzando il browser Google Chrome. Tra questi ce ne sono tre chiamati “Core” ritenuti importanti da Google e consistono in metriche e indicatori legati alla velocità, al tempo di risposta e alla stabilità del layout di un sito web.

Questi sono i tre fattori principali:

1) LCP:Largest Contentful Paint – Velocità di caricamento (loading)

Si tratta del tempo che impiega la tua pagina a caricare l’elemento più grande all’interno del viewport(parte visibile della pagina senza scrollare) della pagina analizzata. Influiscono sul calcolo di questo valore ovviamente i tempi di risposta e di caricamento del tuo server o TTFB,

scopri come misurare questi valori attraverso GTmetrix.

Per avere un valore positivo LCP deve essere compreso tra i 2/4sec.

2)FID: First Input Delay – Interattività della pagina (interctivity)

Misura il tempo che impiega in server a rispondere alla richiesta di un input come il click su un pulsante, e quindi alla creazione della pagina successiva.

Deve essere compreso tra i 100-300ms.

3)CLS: Cumulative Layout Shift – Stabilità visiva del caricamento (visual stability)

Misura la stabilità visuale degli elementi visibili in pagina ovvero la somma di percentuali di spostamento dopo che sono già stati visualizzati in precedenza.

Potremmo riassumere questo valore come al modo in cui la pagina viene generata dal server, per fare un esempio se la slide della pagina analizzata viene caricata dopo del titolo o del contenuto testuale, genera uno spostamento che viene interpretato da Google attraverso questo valore percentuale.

Per avere un buon CLS l apercentuale deve rientrare tra 0.1 -0.25 %.

Come misurare i Core Web Vitals ?

Il modo più semplice è installare l’estensione di Google Chrome che vi lascio qui:

https://chrome.google.com/webstore/detail/web-vitals/ahfhijdlegdabablpippeagghigmibma/related?hl=it

Come ottimizzare il vostro sito web?

Migliorare le performance della pagina seguendo questi parametri può portare dei benefici tangibili al proprio sito e di conseguenza all’azienda. Questo perché si lavora in modo specifico sui miglioramenti di SEO e UX.
La SEO (Search Engine Optimization) permette di aumentare la visibilità del sito, migliorando la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca, con risultati organici. La User Experience misura la soddisfazione delle persone quando fruiscono delle nostre pagine web, lavorando strategicamente per fidelizzare e migliorare le vendite.

5/5 - (1 recensioni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti serve un preventivo sito web? Mettiamoci in contatto.